Un parco archeologico in perenne evoluzione

A Nord-Est della Sicilia si trovano le sette isole Eolie, Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea, secondo l'UNESCO:

"..una sorta di parco archeologico in perenne evoluzione: la cenere, le lave ed il materiale eruttato preservano le vestigia del passato e le restituiscono perfettamente conservate. Sette isole dove all'incomparabile natura, spiagge, cale ,grotte, insenature, faraglioni, si aggiungono l'incomparabile varietà e ricchezza dei fondali marini, oltre ai vari aspetti geologici e vulcanici di migliaia di anni di evoluzione. La morfologia delle isole vulcaniche rappresenta un modello storico nell'evoluzione degli studi della vulcanologia mondiale. Le isole Eolie sono uno straordinario esempio dei fenomeni vulcanici ancora in corso. Studiate sin dal XVIII secolo le isole hanno fornito alla vulcanologia due tipi di eruzione (Vulcaniana e Stromboliana) ed hanno occupato, di conseguenza, un posto eminente nell'educazione di tutti i geologi per oltre 200 anni. Il sito continua ad arricchire il campo degli studi vulcanologhi.".

Eolie, patrimonio UNESCO

 

L'arcipelago delle Eolie è composto da sette isole di origine vulcanica con fenomeni vulcanici ancora attivi ed unici al mondo,.

L'intero arcipelago è iscritto alla lista del Patrimonio Mondiale UNESCO (Patrimonio dell'umanità, World Heritage Site) per la sua bellezza e le sue caratteristiche vulcanologhe. Un’area ricca di storia, le Eolie, abitate dagli uomini fin dall'antichità, regno degli dei, impregnata di mitologia, da Vulcano che lì forgiava le sue armi ad Eolo il dio del vento che ne fornisce il nome. La natura e la bellezza delle isole vi impressioneranno. Luoghi speciali, bellissimi, vicini ma lontani.